Indagini geofisiche archeologiche della “Villa terme degli stucchi dipinti” a Tor Vergata

Nella zona della villa romana “Terme degli stucchi dipinti” a Tor Vergata gli scavi archeologici sono stati svolti dal personale dell’Università di Tor Vergata tra il 2014 e il 2017.

Siti della ricerca a Tor Vergata.  L’area 1 è a nord-est, l’area 2 a sud-ovest.

 

Lo scopo della ricerca, condotta in ottobre 2019, è stato prevalentemente di tipo metodologico, da più punti di vista. Da un lato abbiamo prefissato lo scopo di esaminare in che modo i metodi utilizzati possono integrare la ricerca archeologica in territori in precedenza interessati da scavi archeologici intensi, inoltre desideravamo comparare la differenza di efficacia dei metodi utilizzati in territori precedentemente scavati, rispetto ai territori non coinvolti in lavori di movimento terra.

Durante le opere svolte in loco, abbiamo effettuato misurazioni magnetometriche in un territorio per un totale complessivo di 41.533 m2, rilevamenti con georadar in un territorio di 4.256 m2 e misurazioni della resistenza elettrica del suolo in un territorio di 7.180 m2.

Sorprende invece che i risultati più utili sono stati raccolti con le misurazioni magnetometriche: nel territorio n. 2. non smosso, siamo riusciti a raccogliere innumerevoli dati, sebbene non nella risoluzione ± 10 nT generalmente utilizzata nelle misurazioni, ma rappresentando i risultati ottenuti a un valore multiplo di ±200-300 nT. In questo campo di misurazione si è riusciti ad identificare canali paleolitici, una strada romana, vari edifici, scavi, elementi paesaggistici di carattere agricolo.

Con la presente vorremmo esprimere la nostra gratitudine a Marcella Pisani, a Giulia Rocco ed ai loro colleghi per averci accolti e aiutati con le misurazioni sul campo.

Comments are closed