Attività in cantiere archeologico

La nostra società abbia ottenuto l’attestazione SOA nella categoria OS 25 [scavi archeologici] nella classifica IV [fino a euro 2.582.000]. Su questo link potete trovare la nostra attestazione SOA OS 25.

La nostra attività comprende una vasta gamma delle attività archeologiche di cantiere. Oltre all’esplorazione dei siti archeologici provvediamo a garantire, in caso di necessità, le macchine da sterro, i lavori e gli scavi manuali, le demolizioni archeologiche, la gestione dell’esplorazione e degli scavi e la redazione dei documenti, i lavori geodetici-geospaziali, tutto compreso, con archeologi esperti dell’epoca [preistoria, epoca romana, antichità, medioevo, età moderna] e del territorio in oggetto, a capo della gestione.

Crediamo che questa complessità favorisca la precisione nella prestazione dei servizi, in maniera efficace in termini di costi. Sappiamo come promuovere e portare al termine il prima possibile i compiti archeologici necessari per gli investimenti, corrispondendo anche ai requisiti professionali, verificati continuamente dagli esperti di Salisbury Archaeology iscritti negli albi professionali.

I certificati ISO9001 e OS 25 sono a garantire la pianificazione accurata e il monitoraggio di tutte le fasi delle attività archeologiche.

I nostri partner possono contare sulle nostre squadre se hanno bisogno di qualsiasi tipo di esplorazione archeologica, si tratti di territori estesi o di ambiente urbano che richiede condizioni speciali.

Misure geodetiche

I lavori geodetici e geospaziali nei cantieri archeologici vengono effettuati con la direzione dei nostri geometri e ingegneri geospaziali. Durante tale attività vi è la possibilità di usare scanner spaziali e ortofoto.

I nostri specialisti GIS forniscono supporto geodetico alle ricerche archeologiche, provvedono alla localizzazione topografica degli oggetti analizzati, al calcolo della quantità di terra scavata, il modellamento dell’area da indagare, il segnalamento dei confini e dei punti di discontinuità dei terreni, redigendo verbali e mappe topografiche.

Le misurazioni vengono effettuate con RTK GPS ad alta precisione. Lo strumento, oltre al ricevimento dei segnali classici GPS JavadTriumph 1a, è in grado di ricevere anche i segnali del sistema Glonass in gestione russa, permettendo una localizzazione ancora più precisa e aumentando la durata della disponibilità. Le misurazioni geodetiche vengono effettuate principalmente in aree coperte (foresta, ambiente urbano, capannone) e, su specifica richiesta, anche altrove, con la stazione di misurazione del tipo Leica TS12. La Stazione Totale che è un sistema robotica dotato di sensore in grado di localizzare il prisma, è capace di modellare gli oggetti in tempo reale nei cantieri, raggiungendo una velocità di registrazione di 4 punti/sec. con errori casuali di qualche mm.

Dopo i lavori geodetici in cantiere o contemporaneamente ad essi, tutto il materiale del sito si registra nel database e quindi si effettua l’elaborazione geospaziale.

Comments are closed